Lead Auditor 40 ore Qualità ISO 9001:2015 Riconosciuto AICQ-SICEV n.91

Il corso per Lead Auditor Qualità ISO 9001:2015 40 Ore Riconosciuto AICQ-SICEV Registro n.91 rappresenta un momento di qualifica e accreditamento professionale indispensabile per poter operare nel settore Qualità come Lead Auditor / Valutatore sia all'interno di un'organizzazione che presso i fornitori della stessa.

La qualifica che si ottiene con la frequenza e il superamento dell'esame finale del corso permette poi di svolgere l’esame per l'iscrizione ai registri certificati degli auditor sia in ambito nazionale che internazionale.

Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2019

Durata: (40 ore)




Padova

Chiudi

Ordine degli Ingegneri Padova

Piazza Salvemini Gaetano, 2 35131 Padova, PD

Vai al sito web

Apri in Google Maps

Contatti
Piazza Salvemini, 2 35131 Padova (PD)
Tel. +39 049 876 0374 Fax +39 049 876 1468 Email ordine@pd.ordineingegneri.it


Milano

Chiudi

Istituto e-Network

Corso di Porta Romana 46 - 20122 Milano

Vai al sito web

Apri in Google Maps

La nostra sede si trova in Corso di Porta Romana 46, in centro a MILANO, di fronte alla basilica di S. NAZARO in BROLO (382c.) con affaccio sull’omonima piazza.

Siamo in zona ZTL quindi vi consigliamo di lasciare la vostra auto in uno dei parcheggi decentrati di Milano e raggiungerci usando la metropolitana o i mezzi di superficie.
Le fermate più vicine ed equidistanti alla sede sono “MISSORI” e “CROCETTA” entrambe sulla MM3 linea gialla, la stessa linea metropolitana delle stazioni ferroviaria di MILANO CENTRALE e di ROGOREDO.
Piazza del DUOMO dista 10 minuti a piedi, in alternativa i tram 16 (P.zza Duomo angolo via Mazzini) e 24 (capolinea in via Dogana) vi condurranno direttamente sotto la nostra sede (Fermata C.so di Porta Romana angolo via S.Sofia).

Se sceglierete di raggiungerci in auto, sarà necessario pagare, ad esclusione del sabato e della domenica, il ticket per l’accesso alla ZTL (area C).

Lungo corso di Porta Romana e nelle vie limitrofe il parcheggio è a pagamento (strisce blu), sono disponibili parcometri per il pagamento della sosta mediante moneta o carte di credito/bancomat.

Qui di seguito riportiamo i parcheggi e silos più vicini alla nostra sede:

  • Autosilo COMMENDA SAN BARNABA: Via San Barnaba, 18
  • Parcheggio DEL CENTRO: Via Privata Pietro Calderon de la Barca

Per ogni riferimento in merito a trasporti pubblici e ZTL vi rimandiamo ai seguenti siti internet:

  • ATM Azienda Trasporti Milanesi
  • ZTL Zona Traffico limitato


Roma

Chiudi

Centro Congressi Cavour

Via Cavour, 50 Roma

Vai al sito web

Apri in Google Maps

TRENO e METROPOLITANA  (Linee A e B): Fermata Stazione Termini
A PIEDI: A 150 metri da Stazione Termini
MEZZI PUBBLICI: Linee autobus ATAC: tutte le linee con fermata o capolinea a P.zza dei Cinquecento
IN AUTO: Da Nord G.R.A.: uscita Salaria, direzione Roma Centro.
Percorrerla tutta sino alla Stazione Termini
Da Sud G.R.A.: uscita Appia, direzione Roma Centro.
Percorrerla tutta sino alla Stazione Termini.
Nelle immediate vicinanze del Centro Congressi Cavour vi sono delle autorimesse private dove è possibile parcheggiare l'automobile:
Autorimessa Gioberti  Via Gioberti 11/a - Tel. 06 4884877 
Autorimessa Lupa Via Farini 9/b - Tel. 06 4883733


 Caratteristiche e finalità

Il corso per Lead Auditor Qualità 40 Ore Riconosciuto AICQ-SICEV Registro n.91 rappresenta un momento di qualifica e accreditamento professionale indipensabile per poter operare nel settore Qualità come Lead Auditor / Valutatore sia all’interno di un’organizzazione, sia presso i fornitori della stessa, che per gli Organismi di Certificazione.

lead auditor qualità iso 9001

La qualifica che si ottiene con la frequenza e il superamento dell'esame finale del corso permette poi di svolgere l’esame per l'iscrizione ai registri certificati degli auditor sia in ambito nazionale che internazionale.

Il corso ha la finalità di fornire le conoscenze e l’addestramento di base per la preparazione e la conduzione degli audit, interni ed esterni, dei Sistemi di Gestione per la qualità in conformità alla UNI EN ISO 19011:2018 e alla ISO 9001:2015. 

Con un taglio pratico vengono approfonditi i requisiti della 9001:2015 e illustrati i criteri, l’approccio e la metodologia per valutare le procedure di identificazione e riesame dei requisiti del cliente (espliciti ed impliciti) nonché di quelli cogenti applicabili. 

Il valore aggiunto delle verifiche viene collegato all‘esame dei piani di miglioramento e degli indicatori per il monitoraggio dei processi e dei prodotti. 

Una parte qualificante del corso è costituita da lavori di gruppo per affrontare casi di studio nonché dalla viva simulazione di audit mediante giochi di ruolo. E’ previsto un esame finale all’esito del quale verrà rilasciato, a quanti lo supereranno, un attestato di frequenza con profitto qualificato AICQ-SICEV.

 Destinatari

Destinatari del corso sono i professionisti, i consulenti, i responsabili aziendali in ambito qualità e gli auditor dei sistemi di gestione secondo altri schemi (ambiente, energia, sicurezza, etc.). 

Il programma e i contenuti, le competenze dei docenti, le prove d’esame ed i casi di studio sono stati definiti in modo da soddisfare le prescrizioni del Regolamento RG‐02 AICQ‐SICEV (AICQ-SICEV è accreditata da ACCREDIA per la certificazione, iscrizione in Registri, di Figure Professionali che operano nel mondo dei Sistemi di Gestione e di Professioni di vario tipo). 

Il titolo rilasciato alla fine del corso è dunque “Riconosciuto” e spendibile nel mondo del lavoro. 

Si ricorda, a tal proposito, che i titoli rilasciati da corsi “Non Qualificati” da uno degli Organismi Accreditati come AICQ-SICEV non hanno valore né riconoscimento nel mondo del lavoro.

 I poli didattici




 Calendario

Il corso per Lead Auditor Qualità 40 Ore UNI EN ISO 9001:2015 Riconosciuto AICQ-SICEV n.91 è articolato in 5 giornate formative della durata complessiva di 40 ore.

Le giornate e le sedi in cui viene proposto il corso sono le seguenti:

Sede

1 giorno 
8 ore

2 giorno 
8 ore

3 giorno 
8 ore

4 giorno 
8 ore

5 giorno 
8 ore

Milano

19 marzo 2019

20 marzo 2019

21 marzo 2019

26 marzo 2019

27 marzo 2019

Padova 

19 marzo 2019

20 marzo 2019

21 marzo 2019

26 marzo 2019

27 marzo 2019

Roma

19 marzo 2019

20 marzo 2019

21 marzo 2019

26 marzo 2019

27 marzo 2019

Gli orari di lezione sono i seguenti:

ore 09.30 - 13.30; 14.30 - 18.30

Presso le sedi indicate in alto è sempre disponibile un servizio di tutoraggio pre, durante e post-lezione per soddisfare tutte le esigenze dei partecipanti.

 Programma

 

Modulo / 

Relatori qualificati

Argomento

Modalità di insegnamento T=Teoria; 

LP=Laboratorio Pratico; E=Esercitazioni

Modulo Qualità 

UNI EN ISO 9001:2015

Parte prima

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Dott. Danilo Ciancio;

Dott. Giuseppe Antonio Diplomatico;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Introduzione alla norma UNI EN ISO 9001:2015 

La famiglia delle norme ISO 9000 

Norma ISO 9000:2015 (termini e definizioni) 

Norma ISO 9004:2009 

Gli Schemi di Certificazione e Gli Enti di Certificazione

Accredia: ruolo e autorità;

Cenni alla norma ISO 9001:2008: transizione e aspetti salienti che impattano sulla release 2015.

La struttura di Alto Livello (HLS)

Contesto dell’Organizzazione (4., 4,1, 4.2, 4.3, 4.4 ISO 9001:2015)

Impostazione di un Sistema di Gestione per la Qualità: elementi di valutazione iniziali

Comprensione dell’organizzazione e del suo contesto.

Comprensione delle aspettative delle parti interessate; determinazione del campo di applicazione del sistema di gestione per la qualità e dei relativi processi.

T; Spiegazione della famiglia delle norme ISO 9001 e aspetti; 

T; LP; E; Individuazione pratica dei requisiti di un Sistema di Gestione per la qualità

Caso Pratico di Applicazione

T; LP; E; Esempio di determinazione di un contesto; tecniche di analisi del contesto: SWOT, PEST, Ishikawa, Porter, Matrice di materialità.

Modulo Qualità 

UNI EN ISO 9001:2015

Parte seconda

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Dott. Danilo Ciancio;

Dott. Giuseppe Antonio Diplomatico;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Leadership

Leadership e impegno (par.5.1 ISO 9001:2015)

Focalizzazione sul cliente (par.5.1.1 ISO 9001:2015)

Definizione e comunicazione della Politica della Qualità (par. 5.2 ISO 9001:2015)

Inquadramento delle responsabilità all’interno dell’organizzazione (par. 5.3 ISO 9001:2015)

T; LP; E; Definizione pratica di un mansionario aziendale; Caso pratico ed esempi di realizzazione della Politica per la Qualità;

Modulo Qualità 

UNI EN ISO 9001:2015

Parte terza

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Dott. Danilo Ciancio;

Dott. Giuseppe Antonio Diplomatico;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Pianificazione e Risk Based Thinking

Il concetto di Risk Based Thinking;

Riferimenti alla ISO 31000:2009, ISO 31010, ISO 14971.

Strumenti per l’analisi del rischio: FMEA, FMECA.

Cenni al Business Continuity Management System (ISO 22301:2012) e alla sostenibilità economica (ISO 10014 e 55001).

Azioni per affrontare il Rischio e Opportunità (par. 6.1 ISO 9001:2015);

Obiettivi per la Qualità e Pianificazione per il loro raggiungimento (par. 6.2 ISO 9001:2015);

Pianificazione delle Modifiche (par. 6.3 ISO 9001:2015)

T; LP; E; Esempi di approccio connessi al Risk Based Thinking; esempi di impostazione di un SGQ in riferimento al RBT;

Esempio di definizione degli obiettivi per la qualità e modalità di monitoraggio e raggiungimento;

Modulo Qualità 

UNI EN ISO 9001:2015

Parte quarta

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Dott. Danilo Ciancio;

Dott. Giuseppe Antonio Diplomatico;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Processi di Supporto (Cap. 7 ISO 9001:2015)

Processo di individuazione delle risorse quali “persone”, “infrastrutture” e “ambiente per il funzionamento dei processi” (par. 7.1 ISO 9001:2015) 

Risorse per il monitoraggio e la misurazione (par. 7.1.5 ISO 9001:2015)

Focus sulla Competenza e Consapevolezza del personale (par. 7.2/7.3 ISO 9001:2015 e Rif. ISO 10018);

Processo di Comunicazione (par. 7.4 ISO 9001:2015);

Gestione, creazione e aggiornamento e controllo delle “informazioni documentate” (par. 7.5 ISO 9001:2015)

T; LP; E; Esempi applicativi connessi alla gestione delle risorse; individuazione e definizione delle informazioni documentate con case study di riferimento; Modalità applicative connesse alla gestione delle risorse connesse al monitoraggio e alla misurazione;

Modulo Qualità 

UNI EN ISO 9001:2015

Parte quinta

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Dott. Danilo Ciancio;

Dott. Giuseppe Antonio Diplomatico;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Attività Operative (Cap. 8 ISO 9001:2015)

Pianificazione e controllo operativo (par. 8.1 ISO 9001:2015);

Requisiti per i prodotti e servizi (par. 8.2 ISO 9001:2015);

Progettazione e Sviluppo di prodotti e servizi (par. 8.3 ISO 9001:2015); 

Gestione delle forniture/Acquisti e Outsourcing, Qualifica dei fornitori (par. 8.4); 

Focus sull’Outsourcing e sulla catena di fornitura e rischi connessi (rif. Annex A);

Tenuta sotto controllo produzione ed erogazione dei servizi, identificazione e rintracciabilità, proprietà del cliente, preservazione, post-consegna (par. 8.5 e 8.6 ISO 9001:2015);

Controllo degli output non conformi (par. 8.7 ISO 9001:2015)

T; LP; E; Esempi di realizzazione di informazioni documentate (procedure) di realizzazione del prodotto e/o servizio; 

Case study relativi all’individuazione e gestione dei requisiti del cliente;

Esempi pratici applicativi delle attività connesse alla progettazione di un prodotto e/o servizio;

Esempi operativi di qualifica, selezione e gestione dei fornitori e gestione dell’outsourcing; 

Casi pratici ed esercitazioni su Piani Qualità;

Modulo Qualità 

UNI EN ISO 9001:2015

Parte sesta

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Dott. Danilo Ciancio;

Dott. Giuseppe Antonio Diplomatico;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Valutazione delle prestazioni (Cap.9 ISO 9001:2015)

Monitoraggio, Misurazione , Analisi e Valutazione dei Processi, Soddisfazione del cliente (par. 9.1 ISO 9001:2015);

Focus sulla soddisfazione del cliente con riferimenti alle norme ISO 10001, 10002, 10003, 10004;

Attività connesse all’Audit Interno (par. 9.2 ISO 9001:2015);

Riesame della Direzione (par. 9.3 ISO 9001:2015)

Miglioramento (Cap.10 ISO 9001:2015)

Attività connesse alla gestione del non conformità, azioni correttive e miglioramento continuo (par. 10.1, 10.2, 10.3 ISO 9001:2015)

T; LP; E; 

Realizzazione e casi pratici su informazioni documentate connesse alla gestione delle Non Conformità e Azioni Correttive;

Approccio al miglioramento continuo con case study;

Case study sulla soddisfazione del cliente;

Esempi applicativi delle attività di audit interno;

Modulo Auditor 

in conformità alla 

UNI EN ISO 19011:2018

Parte prima


Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Danilo Ciancio;

Dott. Giuseppe Antonio Diplomatico;

Ing. Giovanni Longo;

Dott. Andrea Turetta;

Dott. Roberto Tulifero;

Auditor di Sistemi di Gestione Qualità

La Norma ISO 19011:2018

Analisi della struttura e delle finalità

Inquadramento della struttura normativa della serie ISO/IEC 17000

I Principi di un Programma di Audit;

Definizione obiettivi;

Attuazione dell’audit;

Monitoraggio e riesame del programma;

Realizzazione di un Audit;

Tecniche di Intervista;

Le Evidenze oggettive;

Le relazioni interpersonali e la comunicazione;

Le liste di riscontro;

Le non conformità e le osservazioni;

Le azioni correttive e preventive;

Preparazione dei rapporti;

La riunione di chiusura;

Attività conseguenti all’Audit;

Competenze degli Auditor;

Requisiti e Qualificazione;

Modalità di Mantenimento delle competenze;

T; LP; E; Analisi dei punti critici della norma ISO 19011:2018;

Finalità di un audit;

Inquadramento delle Norme ISO/IEC 17000

- Esempi pratici di programmi di audit: modalità di realizzazione, requisiti e finalità;

- Analisi e casi pratici di realizzazione di audit; tecniche e modalità di conduzione; creazione ed esame di rapporti di verifica ispettiva;

- Valutazione delle competenze degli auditor: realizzazione di esempi e casi pratici

Modulo Auditor 

in conformità alla 

UNI EN ISO 19011:2018

Parte seconda



Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Danilo Ciancio;

Dott. Giuseppe Antonio Diplomatico;

Ing. Giovanni Longo;

Dott. Andrea Turetta;

Dott. Roberto Tulifero;

Simulazione di un audit Qualità ai sensi della norma UNI EN ISO 19011:2018

Laboratorio pratico con i partecipanti suddivisi in gruppo per realizzare un gruppo di audit e un team aziendale sottoposto a verifica

T; LP; E; Attività di simulazione di una verifica ispettiva. 

L’aula verrà divisa in gruppi che si avvicenderanno nelle posizioni di gruppo di valutazione (auditor) e gruppo sottoposto a verifica (azienda). 

Lo scopo è quello di trasmettere in modo concreto le capacità di audit su un sistema di gestione qualità.

 

 Titoli e spendibilità

All'esito della partecipazione al corso per Lead Auditor Qualità 40 Ore Riconosciuto AICQ-SICEV n.91, verrà rilasciato l'attestato di:

LEAD AUDITOR DI SISTEMI DI GESTIONE QUALITA' ISO 9001:2015 (40 ORE)

"I contenuti formativi del corso ed il relativo esame finale sono riconosciuti ai fini dell'iter di certificazione AICQ-SICEV"

 

lead auditor valutatore qualità aicq


 Quota di partecipazione

La quota di partecipazione al corso è pari a € 1000,00 oltre iva (ovvero € 1220,00) e comprende il materiale didattico e la cancelleria.




 Torna al menu



 I docenti

Corsi di Alta Formazione/Specialist

Al fine di fornire una preparazione sempre aggiornata e dettagliata ai propri partecipanti, ISTUM propone una offerta specifica di corsi finalizzati a perfezionare ed aggiornare in modo mirato le proprie competenze nei principali settori strategici delle aziende.

Accreditamenti

L’Alta Formazione Manageriale di ISTUM è accompagnata da prestigiosi riconoscimenti e accreditamenti a livello nazionale ed internazionale quale segno distintivo dell’elevata qualità formativa offerta e della spendibilità di quest’ultima nel mercato del lavoro.

In particolare, tra i principali accreditamenti di ISTUM si annoverano:

CERTIFICAZIONE ISO 9001:2015

ISTUM è tra i primi enti di formazione in Italia ad aver ottenuto la certificazione ISO 9001:2015 (Sistema di gestione per la Qualità) con accreditamento nel settore EA 37 (Formazione) con il seguente scopo: "Progettazione, direzione ed erogazione di corsi di formazione e Master di alta formazione manageriale, continua, professionale, aziendale, specialistica, riconosciuta e di orientamento professionale post formativo dei partecipanti". E' indiscutibilmente un titolo di preferenza fondamentale per acquisire un vantaggio competitivo stabile da parte del professionista nel momento in cui propone la sua candidatura alle aziende.

CERTIFICAZIONE ISO 29990:2011

La norma ISO 29990 "Learning services for non formal education and training - Basic requirements for service providers" è lo standard internazionale di riferimento per la FORMAZIONE NON FORMALE. La formazione non formale rappresenta uno dei settori piú importanti per lo sviluppo delle imprese e della società, dal momento che presidia la formazione e l’addestramento dei lavoratori e soprattutto la crescita culturale ed umana delle persone. La ISO 29990 è una norma che dà garanzia della qualità dell’educazione offerta e dell’efficacia organizzativa dei processi attivati nell’organizzazione.