Il D.Lgs 231/2001: il modello di gestione dei rischi “reato” e la responsabilità amministrativa degli enti

L'obiettivo del corso è di assicurare un'approfondita ed adeguata conoscenza, comprensione ed applicazione del D.Lgs.231/2001 e di analizzare le metodologie ed i criteri indicati dalla Giurisprudenza e dalla dottrina più autorevole per progettare ed implementare un MOG 231 adeguato sul piano legale.

Ultimo aggiornamento: 23 marzo 2018

Durata: (16 ORE)




Milano

Chiudi

Istituto e-Network

Corso di Porta Romana 46 - 20122 Milano

Vai al sito web

Apri in Google Maps

La nostra sede si trova in Corso di Porta Romana 46, in centro a MILANO, di fronte alla basilica di S. NAZARO in BROLO (382c.) con affaccio sull’omonima piazza.

Siamo in zona ZTL quindi vi consigliamo di lasciare la vostra auto in uno dei parcheggi decentrati di Milano e raggiungerci usando la metropolitana o i mezzi di superficie.
Le fermate più vicine ed equidistanti alla sede sono “MISSORI” e “CROCETTA” entrambe sulla MM3 linea gialla, la stessa linea metropolitana delle stazioni ferroviaria di MILANO CENTRALE e di ROGOREDO.
Piazza del DUOMO dista 10 minuti a piedi, in alternativa i tram 16 (P.zza Duomo angolo via Mazzini) e 24 (capolinea in via Dogana) vi condurranno direttamente sotto la nostra sede (Fermata C.so di Porta Romana angolo via S.Sofia).

Se sceglierete di raggiungerci in auto, sarà necessario pagare, ad esclusione del sabato e della domenica, il ticket per l’accesso alla ZTL (area C).

Lungo corso di Porta Romana e nelle vie limitrofe il parcheggio è a pagamento (strisce blu), sono disponibili parcometri per il pagamento della sosta mediante moneta o carte di credito/bancomat.

Qui di seguito riportiamo i parcheggi e silos più vicini alla nostra sede:

  • Autosilo COMMENDA SAN BARNABA: Via San Barnaba, 18
  • Parcheggio DEL CENTRO: Via Privata Pietro Calderon de la Barca

Per ogni riferimento in merito a trasporti pubblici e ZTL vi rimandiamo ai seguenti siti internet:

  • ATM Azienda Trasporti Milanesi
  • ZTL Zona Traffico limitato


Roma

Chiudi

Centro Congressi Cavour

Via Cavour, 50 Roma

Vai al sito web

Apri in Google Maps

TRENO e METROPOLITANA  (Linee A e B): Fermata Stazione Termini
A PIEDI: A 150 metri da Stazione Termini
MEZZI PUBBLICI: Linee autobus ATAC: tutte le linee con fermata o capolinea a P.zza dei Cinquecento
IN AUTO: Da Nord G.R.A.: uscita Salaria, direzione Roma Centro.
Percorrerla tutta sino alla Stazione Termini
Da Sud G.R.A.: uscita Appia, direzione Roma Centro.
Percorrerla tutta sino alla Stazione Termini.
Nelle immediate vicinanze del Centro Congressi Cavour vi sono delle autorimesse private dove è possibile parcheggiare l'automobile:
Autorimessa Gioberti  Via Gioberti 11/a - Tel. 06 4884877 
Autorimessa Lupa Via Farini 9/b - Tel. 06 4883733


Bologna

Chiudi

Hotel NH Bologna de la Gare

Piazza XX Settembre, 2 40121 Bologna - Italia

Vai al sito web

Apri in Google Maps

L'hotel NH Bologna de la Gare si trova a due passi dalla stazione di Bologna, proprio nel centro della città.

Piazza XX Settembre, 2 - 40121 Bologna - Italia
Tel. +39 051 281611
Email: nhbologna@nh-hotels.com

 

Come raggiungere la struttura:

IN AEREO

Dall'Aeroporto Marconi: l'hotel si trova a solo 7 km dall'aeroporto. Sono disponibili numerosi autobus e taxi per raggiungere l'hotel.

IN TRENO

L'NH Bologna de la Gare è nei pressi della stazione ferroviaria Bologna Centrale, a circa 100 metri di distanza.

IN AUTO

Da Nord: 

Dalla A1, uscire sulla A14 in direzione di Ancona/Bari/Ravenna/Padova/Bologna Borgo Panigale/Bologna (strada a pedaggio).
Svoltare all'uscita per Bologna Fiera e continuare diritto.
Alla rotonda, svoltare alla prima uscita in Via Michelino.
Alla rotonda successiva, svoltare alla terza uscita in Via Stalingrado.
Girare a destra per rimanere in Via Stalingrado, quindi effettuare un'inversione a U.
Svoltare a destra in Viale Angelo Masini e girare a destra in Viale Angelo Masini.
Svoltare a sinistra in Via Giovanni Amendola. Girare a sinistra nella seconda traversa, Via Milazzo.
Svoltare nella prima strada a sinistra, Via Antonio Gramsci. 

Da Sud: 

Uscire dalla A14 a Bologna Fiera.
Proseguire diritto alla rotonda, quindi svoltare alla prima uscita in Via Michelino.
Alla rotonda successiva, svoltare alla terza uscita in Via Stalingrado.
Girare a destra per rimanere in Via Stalingrado, quindi effettuare un'inversione a U.
Svoltare a destra in Viale Angelo Masini e continuare su Viale Pietro Pietramellara.
Girare a sinistra in Via Giovanni Amendola. Svoltare a sinistra nella seconda traversa, Via Milazzo.
Svoltare nella prima strada a sinistra, Via Antonio Gramsci. 

Da Ovest: 

Dalla A7, svoltare all'uscita per la A21/E70 in direzione di Piacenza/Brescia (strada a pedaggio).
Svoltare all'uscita per la A1/E35 in direzione di Bologna/Piacenza Sud.
Uscire sulla A14 in direzione di Ancona/Bari/Ravenna/Padova/Bologna Borgo Panigale/Bologna.
Svoltare all'uscita per Bologna Fiera e continuare diritto.
Alla rotonda, svoltare alla prima uscita in Via Michelino.
Alla rotonda successiva, svoltare alla terza uscita in Via Stalingrado.
Girare a destra per rimanere in Via Stalingrado ed effettuare un'inversione a U.
Svoltare a destra in Viale Angelo Masini e continuare su Viale Pietro Pietramellara.
Girare a sinistra in Via Giovanni Amendola. Svoltare a sinistra nella seconda traversa, Via Milazzo.
Svoltare nella prima strada a sinistra, Via Antonio Gramsci. 

Da Est: 

Dalla A4, uscire sulla A13 in direzione di Bologna/Padova (strada a pedaggio).
Uscire a Bologna Arcoveggio in direzione di Bologna.
Tenere la sinistra al bivio, seguire le indicazioni per Ancona/S. Lazzaro di Savena e immettersi sulla Tangenziale.
Svoltare all'uscita 7-7 bis in direzione di Bologna Centro/Via Stalingrado.
Girare a destra per rimanere in Via Stalingrado ed effettuare un'inversione a U.
Svoltare a destra in Viale Angelo Masini e continuare su Viale Pietro Pietramellara.
Girare a sinistra in Via Giovanni Amendola. Svoltare a sinistra nella seconda traversa, Via Milazzo.
Svoltare nella prima strada a sinistra, Via Antonio Gramsci.

 

 



 Caratteristiche e finalità

Il corso "Il D.Lgs. 231/2001: il modello di gestione dei rischi "reato" e la responsabilità amministrativa degli enti" si propone come valido supporto per coloro i quali vogliono approfondire in maniera pratica ed efficace le tematiche relative all'applicazione del D.Lgs. 231/2001.

In questa ottica il corso introduce e approfondisce la normativa di riferimento e assicura un'adeguata conoscenza e comprensione del D.Lgs. 231/2001, analizza le metodologie ed i criteri indicati per progettare ed implementare un MOG 231 e fornisce un metodo per realizzare un apposito sistema di prevenzione dei reati basato sull'adozione di un modello organizzativo.

 Destinatari

Destinatari del corso sono : 

  • Manager, direttori e responsabili amministrativi
  • consulenti e/o Liberi professionisti
  • Avvocati, praticanti avvocati e laureati in Giurisprudenza

Il programma e i contenuti, le competenze dei docenti, sono stati definiti in modo da fornire gli approfondimenti necessari alla comprensione ed applicazione del D.Lgs. 231.

 I poli didattici




 Calendario

Il corso  “Il D.Lgs 231/2001: il modello di gestione dei rischi "reato" e la responsabilità amministrativa degli enti” è articolato in 2 giornate formative della durata 8 ore ciascuna.

Le giornate e le sedi in cui viene proposto il corso sono le seguenti:

IN FASE DI PROGRAMMAZIONE

Gli orari di lezione sono i seguenti:

ore 09.30 - 13.30; 14.30 - 18.30

Presso le sedi indicate in alto è sempre disponibile un servizio di tutoraggio pre, durante e post-lezione per soddisfare tutte le esigenze dei partecipanti.

 Programma

Argomento

I principi generali in tema di responsabilità amministrativa degli enti

I soggetti coinvolti e le relative responsabilità

Il modello di organizzazione (metodi di progettazione ed implementazione)

L'organismo di vigilanza

Le sanzioni

Gli aspetti procedurali

La giurisprudenza di legittimità e di merito e la dottrina relativa al MOG 231

Casi pratici

 

 Titoli e spendibilità

All'esito della partecipazione al corso di "Il D.Lgs. 231/2001: Il modello di gestione dei rischi "reato" e la responsabilità amministrativa degli enti" 16 Ore, previa frequenza minima del 70% delle ore previste, verrà rilasciato l'attestato di:

IL D.LGS. 231/2001: IL MODELLO DI GESTIONE DEI RISCHI "REATO" E LA RESPONSABILITA' AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI (16 ORE)


 Quota di partecipazione

La quota di partecipazione al corso è pari a € 600,00 oltre iva (ovvero € 732,00) e comprende il materiale didattico e la cancelleria.




 Torna al menu



 I docenti

Corsi di Alta Formazione/Specialist

Al fine di fornire una preparazione sempre aggiornata e dettagliata ai propri partecipanti, ISTUM propone una offerta specifica di corsi finalizzati a perfezionare ed aggiornare in modo mirato le proprie competenze nei principali settori strategici delle aziende.

Accreditamenti

L’Alta Formazione Manageriale di ISTUM è accompagnata da prestigiosi riconoscimenti e accreditamenti a livello nazionale ed internazionale quale segno distintivo dell’elevata qualità formativa offerta e della spendibilità di quest’ultima nel mercato del lavoro.

In particolare, tra i principali accreditamenti di ISTUM si annoverano:

CERTIFICAZIONE ISO 9001:2015

ISTUM è tra i primi enti di formazione in Italia ad aver ottenuto la certificazione ISO 9001:2015 (Sistema di gestione per la Qualità) con accreditamento nel settore EA 37 (Formazione) con il seguente scopo: "Progettazione, direzione ed erogazione di corsi di formazione e Master di alta formazione manageriale, continua, professionale, aziendale, specialistica, riconosciuta e di orientamento professionale post formativo dei partecipanti". E' indiscutibilmente un titolo di preferenza fondamentale per acquisire un vantaggio competitivo stabile da parte del professionista nel momento in cui propone la sua candidatura alle aziende.

CERTIFICAZIONE ISO 29990:2011

La norma ISO 29990 "Learning services for non formal education and training - Basic requirements for service providers" è lo standard internazionale di riferimento per la FORMAZIONE NON FORMALE. La formazione non formale rappresenta uno dei settori piú importanti per lo sviluppo delle imprese e della società, dal momento che presidia la formazione e l’addestramento dei lavoratori e soprattutto la crescita culturale ed umana delle persone. La ISO 29990 è una norma che dà garanzia della qualità dell’educazione offerta e dell’efficacia organizzativa dei processi attivati nell’organizzazione.