fbpx

Calendario Eventi ISTUM

Consulta il calendario completo dei Master e dei Corsi ISTUM in programma quest’anno.

Vai al calendario

Prossimi Eventi

[eltdf_events_list type=”list” columns=”one” image_size=”landscape” order_by=”date” order=”ASC” number=”3″]

Formazione e Carriere Sustainability Management: intervista a Michele Naglia

  /  Formazione e Carriere   /  Formazione e Carriere Sustainability Management: intervista a Michele Naglia

Formazione e Carriere Sustainability Management: intervista a Michele Naglia

Gentile Michele Naglia,

innanzitutto grazie per la sua disponibilità a intervenire nella rubrica Formazione e Carriere di ISTUM – Istituto di Studi di Management.

Qual è la sua attuale posizione lavorativa?

“Sono Direttore Tecnico in una storica azienda del settore chimico, la Ricci S.p.A. Mi occupo della gestione dei vari aspetti del processo aziendale con una visione a 360° delle attività, dalla produzione ai progetti di sviluppo, dall’installazione di nuovi impianti ai monitoraggi e controlli ambientali, dalle tematiche di salute e sicurezza alle attività regolatorie.”

Quali sono gli aspetti critici che caratterizzano il suo ruolo professionale (necessità di competenze e caratteristiche personali)?

“Il mondo del lavoro, ed il settore chimico in particolare, stanno diventando sempre più demanding in termini di competenze e conoscenze richieste. Gli aggiornamenti normativi, le certificazioni di prodotto, i regolamenti su trasporti, apparecchiature, merci, sono solo alcuni degli aspetti che rischiano, se non gestiti al meglio, di ingessare l’attività peggiorando la produttività e la qualità del lavoro. Il lavoro di squadra, la capacità di valutare i rischi e prevedere possibili scenari, la risoluzione di problemi e l’attribuzione di priorità di intervento sono certamente fattori fondamentali per conseguire risultati soddisfacenti. Tra le maggiori difficoltà che riscontro nella mia attività quotidiana vi è il carattere endemico-emergenziale delle problematiche da affrontare ogni giorno e la resistenza al cambiamento diffusa a tutti i livelli aziendali.”

Quali ritiene siano stati i fattori di maggiore importanza nel suo sviluppo di carriera? In particolare, potrebbe descriverci gli aspetti più significativi in termini di esperienza lavorativa che hanno maggiormente contribuito alla sua crescita?

“Per la mia personale esperienza è stato importante, se non fondamentale, voler continuamente imparare nuove conoscenze attraverso nuove esperienze, senza adagiarmi ed accontentarmi. L’opportunità di poter approfondire diversi processi industriali, dal metalmeccanico all’alimentare, dalla gestione dei rifiuti alla chimica fine, mi ha permesso di crescere professionalmente e consolidare le mie competenze.”

In chiave formativa, invece, quali sono stati gli eventi più importanti a cui ha preso parte e che impatto hanno avuto sul suo sviluppo professionale o di carriera? 

“Immediatamente dopo la laurea in chimica ho seguito un diploma di specializzazione post-laurea sulle tematiche di Qualità ed Ambiente, indirizzando la mia carriera verso le tematiche ambientali. Ho qualche anno fa terminato un Master Universitario sulle normative REACH&CLP mentre recentemente ho superato con successo il master MASBI – Master Executive in Sustainability Management
MASBI – Master Executive in Sustainability Management organizzato da ISTUM. Quest’ultima esperienza è stata particolarmente interessante per diversi aspetti, in primo luogo perché mi ha permesso di ampliare la mia visione del lavoro e delle attività lavorative in genere, dandomi nuove motivazioni ed energie per affrontare le grandi sfide del presente. Il MASBI mi ha anche permesso di aggiornare alcune competenze, acquisirne di nuove, conoscere importanti strumenti di governance ed è stata una opportunità straordinaria per confrontarmi con grandi professionisti di estrazione anche profondamente diversa dalla mia. Al termine del master l’istituto ISTUM mi ha aiutato a fare sintesi delle mie competenze suggerendomi anche alcuni interessanti settori di sviluppo professionale.”