Master in Sistemi di Gestione Integrati Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza: QHSE Management - con 4 Corsi Auditor Qualificati AICQ-SICEV - interamente qualificato AICQ-SICEV

MASGI (100 ore/12 gg)

Scientific Director:  Dott. Flavio Stella


ISO 9001:2015 - ISO 14001:2015 - ISO 45001:2018 - ISO 50001:2018 - QHSE MANAGEMENT
Valido ai fini della certificazione HSE MANAGER ai sensi della UNI 11720:2018

Il Master MASGI® è il percorso formativo più completo a livello nazionale per i prestigiosi riconoscimenti e titoli accreditati che lo caratterizzano nonchè per le ampie possibilità di spendibilità lavorativa nel mondo dei Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza  (QHSE) ed è il primo master in italia che qualifica come QHSE Integrated System Responsible con qualifica AICQ-SICEV (dal 1990 il primo organismo in Italia per la certificazione delle competenze) n.174.

All'interno del Master MASGI sono inclusi i 4 corsi per "Lead Auditor 40 ore" (Auditor Interno ed Esterno) Qualità, Ambiente, Sicurezza ed Energia (24h) qualificati AICQ-SICEV (accreditato da Accredia, firmatario degli accordi IAF MLA, secondo la UNI CEN EN ISO/IEC 17024:2012 e quindi riconosciuti a livello internazionale) n.91, 92, 117 e 232" e la formazione erogata in tema di Sicurezza è inoltre valida come Aggiornamento RSPP multiateco fino a 40 ore.

Il master MASGI®, inoltre, è il primo master a livello nazionale che rilascia la qualifica di QHSE Integrated System Responsible (qualifica AICQ-SICEV n.174), fondamentale per poter spendere le proprie competenze in modo concreto per ricoprire i ruoli del QHSE e/o HSE Manager, ovvero i ruoli più ambiti e ricercati nel mondo dei sistemi di gestione integrati qualità, ambiente, energia e sicurezza. Tale qualifica, inoltre, permette l'iscrizione al registro nazionale dei QHSE (QEHS-ISR) Integrated System Responsible senza ulteriori esami (in quanto ISTUM è certificata ISO 29990) e rappresenta un concreto elemento di "esclusività" di cui gode tale percorso formativo.

Infine, il master MASGI è valido anche come parte del percorso formativo previsto ai fini della certificazione HSE MANAGER ai sensi della UNI 11720:2018.

Technical Director QHSE Division: dott. Massimiliano D'Ambrosio

Ultimo aggiornamento: 06 Novembre 2019




Bari

Chiudi

Palace Hotel

Via Francesco Lombardi, 13 - 70122 Bari

Vai al sito web

Apri in Google Maps

Tel. +39 080 5216551 - 800 01 93 32

 

Come raggiungerci

Il Palace Hotel Bari è l’albergo più grande e prestigioso di Bari, ubicato nel cuore della città a due passi dal centro storico, dalle vie dello shopping e delle attività commerciali e culturali.

L’hotel dista 12 km dall’Aeroporto Internazionale Karol Wojtyla e 10 minuti a piedi dalla stazione centrale della città.

Dall’aeroporto Karol Wojtyla

IN TRENO

Frequenti collegamenti con la stazione centrale di Bari (Ferrovie del Nord Barese) dalle ore 05.29 alle 23.40.

IN NAVETTA

Lo shuttle “Tempesta” garantisce corse ogni ora dalla durata di 30′ a partire dalle ore 05.35 alle 24.00.

Si può proseguire sino alla fermata più vicina in via Niccolò Piccinni e dopo 1 minuto a piedi si raggiunge l’albergo.

IN AUTOBUS (AMTAB)

Linea 16:

Dall’aeroporto terminal passeggeri al centro città (Piazza Moro): nel percorso di ritorno, si effettuano fermate in Viale Europa, via B. Buozzi, via F. Crispi, via N. Piccinni (la più vicina al Palace Hotel di Bari), via Q. Sella e in Corso Italia.

Da Piazza Moro all’aeroporto terminal passeggeri: effettua fermate intermedie in via A. Da Bari, via N. Piccinni (la più vicina al Palace Hotel di Bari), Piazza Garibaldi, via F. Crispi, via B. Buozzi, Viale Europa e via D’Annunzio.

Il servizio entra in funzione alle ore 5 e termina alle ore 21,30 circa. Il tempo di percorrenza è stimato per 30/45 minuti.

IN TAXI

È attivo un servizio di Taxi nel piazzale antistante l’aerostazione al piano Arrivi. Tariffa speciale per i clienti del Palace Hotel di Bari: 25,00€

AUTONOLEGGIO

Nell’aerostazione sono presenti, al piano Arrivi, diverse società di autonoleggio.

Dall’autostrada A14

Indicazione Bari Sud “Stadio S. Nicola”. Unica Uscita per Bari in carreggiata Bari Nord.

Dalla tangenziale SS16 NORD-SUD

Per chi arriva da Nord (da Foggia 16/BIS): Uscita Porto-Fiera del Levante.

Per chi arriva da Sud (da Lecce, Brindisi): Tangenziale di Bari (SS16 direz. Foggia) uscita Porto-Fiera del Levante.

Proseguire in direzione Centro Città (per circa 4 Km).

Dalla stazione ferroviaria centrale

IN AUTOBUS (AMTAB)

Le linee 16 – 53 – 13 – 3 – 14 – 2 – 6 effettuano tutte una fermata nei pressi dell’hotel.

IN TAXI

La stazione Taxi più vicina si trova direttamente nel piazzale antistante la Stazione Centrale attraverso l’uscita “Piazza A. Moro”. Tariffa speciale per i clienti del Palace Hotel di Bari: 8,00€

A PIEDI

Procedere in direzione Nord verso Piazza Aldo Moro e proseguire su via Sparano da Bari per 750m. Svoltare a sinistra per Corso Vittorio Emanuele II e proseguire per 350m fino all’incrocio con via F. Lombardi. Svoltare a destra fino al numero civico 13, l’hotel è sulla destra.

Dal porto di Bari

IN TAXI

Tariffa speciale per i clienti del Palace Hotel di Bari: 12,00€

Dalla Fiera del Levante

IN TAXI

Tariffa speciale per i clienti del Palace Hotel di Bari: 12,00€



Roma

Chiudi

Centro Congressi Cavour

Via Cavour, 50 Roma

Vai al sito web

Apri in Google Maps

TRENO e METROPOLITANA  (Linee A e B): Fermata Stazione Termini
A PIEDI: A 150 metri da Stazione Termini
MEZZI PUBBLICI: Linee autobus ATAC: tutte le linee con fermata o capolinea a P.zza dei Cinquecento
IN AUTO: Da Nord G.R.A.: uscita Salaria, direzione Roma Centro.
Percorrerla tutta sino alla Stazione Termini
Da Sud G.R.A.: uscita Appia, direzione Roma Centro.
Percorrerla tutta sino alla Stazione Termini.
Nelle immediate vicinanze del Centro Congressi Cavour vi sono delle autorimesse private dove è possibile parcheggiare l'automobile:
Autorimessa Gioberti  Via Gioberti 11/a - Tel. 06 4884877 
Autorimessa Lupa Via Farini 9/b - Tel. 06 4883733


Bologna

Chiudi

Royal Hotel Carlton

Via Montebello, 8 - Bologna

Vai al sito web

Apri in Google Maps

COME RAGGIUNGERCI

Per raggiungere la struttura con un navigatore satellitare, inserire Via Milazzo 6 per evitare la zona a traffico limitato. L’hotel si trova a soli 5 km dall’aeroporto G. Marconi. Una navetta gratuita per il centro espositivo potrebbe essere disponibile durante le principali fiere. Richiedere i dettagli e la disponibilità alla Reception.



Cagliari

Chiudi

Hotel Regina Margherita

Viale Regina Margherita, 44 - 09124 Cagliari

Vai al sito web

Apri in Google Maps

COME RAGGIUNGERCI

Principali collegamenti

Che sbarchiate dalla nave nel Porto di Cagliari, atterriate con l’aereo all’Aeroporto Mario Mameli di Elmas, scendiate dal treno alla Stazione di Piazza Giacomo Matteotti, non avrete difficoltà a raggiungere rapidamente l’Hotel Regina Margherita.

Aeroporto di Cagliari

Auto
Dall’aeroporto Cagliari-Elmas, scaricate la mappa e saranno sufficienti venti minuti per arrivare da noi.

Treno
Dal 9 giugno 2013 l’aeroporto, il centro di Cagliari e il resto della Sardegna sono collegati anche via treno. Dalla nuova stazione ‘Elmas Aeroporto’ è possibile raggiungere la stazione del capoluogo in circa 6 minuti con un biglietto del costo di 1,25 euro (sola andata) acquistabile presso l’emettitrice automatica di Ferrovie dello Stato, tutte le biglietterie e i punti vendita autorizzati, oltre che sul sito internet di Trenitalia. La frequenza dei collegamenti è di circa 1 treno ogni 20 minuti da poco dopo le 5 del mattino a poco dopo le 21.

Bus Navetta
Il servizio di bus navetta è offerto dai bus dell'ARST - Azienda Regionale Trasporti che collegano in circa 10 minuti l'aerostazione al terminal ARST di p.za Matteotti (nelle immediate vicinanze del porto e della stazione dei treni) da cui è possibile proseguire per le altre destinazioni.

Le corse, effettuate senza fermate intermedie ogni 30 min. in quasi tutto l'arco della giornata, hanno un costo di 4 euro (sola andata). I biglietti per i bus ARST possono essere acquistati dall'erogatrice automatica presente all'interno della hall Arrivi in aerostazione, presso l'autostazione ARST di p.za Matteotti, presso le rivendite autorizzate e a bordo dei bus (con sovrapprezzo). Per orari e informazioni, contattare l'ARST al numero numero verde 800 865042, al 070 4098324 o visitare il sito internet dell'azienda.

Taxi
Il modo più comodo e rapido per raggiungere l'aeroporto dalla città e dall'hinterland (e viceversa) è quello di spostarsi in taxi. Una corsa diurna per il centro cittadino costa orientativamente tra i 15 e i 20 euro. A Cagliari il servizio di radiotaxi è assicurato da:

Cooperativa Radio Taxi “Quattro Mori”
Via Is Maglias, 5 Cagliari
Tel. 070 – 400101 (h24)
www.cagliaritaxi.com radiotaxi@email.it

Cooperativa Radio Taxi “Rossoblù”
Via Duomo, 19 Cagliari
Tel. 070 – 6655 (dalle 05.30 alle 02.30)
info@radiotaxirossoblu.com

A Quartu S. Elena il servizo di radiotaxi è fornito da:

Consorzio Imprese Artigiane “Taxiamico”
via della Musica, 138 Quartu S.E.
Tel. 070 – 826060 (h24)
www.taxiamico.com info@taxiamico.com

 

Stazione dei Treni

La stazione ferroviaria di Cagliari è situata in pieno centro città in Piazza Matteotti, vicino al Comune, lungo Via Roma, affianco al Porto.

Saranno sufficienti pochi minuti a piedi per raggiungere l'Hotel Regina Margherita.



Firenze

Chiudi

Hotel Londra

Via Jacopo da Diacceto 16/20, 50123 Firenze FI

Vai al sito web

Apri in Google Maps

DOVE SIAMO & CONTATTI

 

Il nostro Hotel è situato nel cuore di Firenze,
a pochi passi dai monumenti più importanti della città e dallo shopping più esclusivo del centro storico:
Via della Vigna Nuova, Via Tornabuoni, Piazza della Repubblica, Via Roma e Via Calzaiuoli sono infatti a soli 5 minuti dall'albergo.
Siamo inoltre a 300 metri di distanza dai poli espositivi e congressuali della Fortezza da Basso
e Palazzo degli Affari ed a 200 metri dalla Stazione ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella.

 

COME RAGGIUNGERE L'HOTEL

 

Dall'Aeroporto "Amerigo Vespucci" di Firenze, consigliamo l'autobus navetta fino alla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella, oppure un taxi con tragitto di 15 minuti circa.

Dalla Stazione ferroviaria di Santa Maria Novella, consigliamo il seguente percorso a piedi (3 minuti): binari alle spalle, uscire dalla scalinata a destra. Seguendo i binari della tramvia, per circa 200 metri, si raggiunge Via Jacopo Da Diacceto e quindi l'Hotel Londra.

 

Dall'Aeroporto "Galileo Galilei" di Pisa, consigliamo il treno per la stazione ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella.

In Auto, consigliamo per chi arriva da Sud l'uscita dell'autostrada A1 "Firenze Impruneta" e per chi arriva da Nord l'uscita dell'autostrada "Firenze Nord". Le indicazioni da seguire saranno inizialmente "Firenze Centro" ed in seguito "Stazione ferroviaria Santa Maria Novella".
Coordinate: latitudine 43°77’80.27” longitudine 11° 24’42.59”



Padova

Chiudi

NH Hotel Padova

Via Tommaseo, 61 35131 Padova

Vai al sito web

Apri in Google Maps

L'hotel NH Padova, conosciuto in precedenza come NH Mantegna, si trova a pochi passi dal centro storico di Padova, a soli 900 metri dalla principale stazione ferroviaria della città. È una struttura moderna in cui si fondono perfettamente comfort e design all'avanguardia. L'hotel, in precedenza, prendeva il nome dal pittore Andrea Mantegna, al suo interno troverai numerose riproduzioni delle sue opere.

  • A breve distanza dall'università e dal quartiere finanziario
  • Vicino alla principale stazione ferroviaria
  • A 15 minuti a piedi dalle caffetterie e dalle attrazioni culturali di Padova


Milano

Chiudi

Istituto Piero Pirelli

Viale Fulvio Testi 223 - 20162 MILANO

Vai al sito web

Apri in Google Maps

Come raggiungerci

Con i mezzi pubblici

Linea 5 della metro (lilla), fermata Ponale, l'Istituto si trova a 400m dalla fermata.

 

In auto

parcheggi pubblici nell’area sono a pagamento, ma solo dalle 8 alle 13 e al costo di € 0,80 l’ora. I ticket per il parcheggio si possono acquistare presso la Tabaccheria Bicocca, in Viale Fulvio Testi, 219, dal momento che nell’area non sono presenti colonnine con il distributore automatico di ticket.

Un parcheggio privato – P7 Bicocca – è presente a 800 m. di distanza.

Una possibile alternativa è di raggiungere uno dei più vicini parcheggi di scambio dell’ATM, il cui costo è di € 1,50 per 5 ore di sosta, € 2 per 10 ore:

  • parcheggio di scambio fermata metro Cascina Gobba (da lì prendere la linea 2 verde verso Assago Milanofiori Forum, scendere a Garibaldi Fs, prendere la linea 5 lilla verso Bignami e scendere a Ponale, totale 36 minuti)
  • parcheggio di scambio fermata metro Maciachini (da lì prendere la linea 3 gialla verso San Donato e scendere a Zara, prendere la linea 5 lilla verso Bignami e scendere a Ponale, totale 16 minuti)

 

In aereo

Tutte le stazioni ferroviarie di Milano sono integrate nella rete di linee della metropolitana. L’importante è arrivare alla linea 5 (colore lilla) e scendere alla fermata Ponale.

Per chi arriva a Milano con Italo Treno, si consiglia di scendere alla stazione di Porta Garibaldi.

 

In treno

Dall’aeroporto di Milano Malpensa:

  • prendere il treno Malpensa Express
  • scendere alla fermata Domodossola
  • prendere la metro linea 5 (lilla) in direzione Bignami
  • scendere alla fermata Ponale


Torino

Chiudi

Pacific Hotel Fortino

Strada del Fortino

Vai al sito web

Apri in Google Maps

Pacific Hotel Fortino
Strada del Fortino, 36 - 510152 Torino (Italia)
Tel. +39.011 5217757

L'Hotel sorge in una zona tranquilla, all'interno del nuovo complesso residenziale realizzato in seguito alla riqualificazione di uno dei più antichi poli industriali della città ed inserito all'interno del secondo Parco della città per importanza dopo il Valentino, con centri commerciali ed ampi spazi verdi. L'edificio che ospita l'Hotel sorge proprio sulle sponde del fiume Dora ed a 500 mt dal terminal ferroviario da e per l'Aeroporto di Torino Caselle. Scegliendo di soggiornare al Pacific Hotel Fortino, avrai il vantaggio di risiedere in una zona silenziosa e tranquilla, ma a pochi passi dal centro storico.

Come raggiungerci

In treno
Grazie all'efficiente rete di comunicazione dei bus urbani potrai inoltre raggiungere in breve tempo qualunque parte della città: la Stazione di Torino Porta Susa, hub ferroviario in costante espansion, fermata obbligatoria per i treni Freccia Rossa e capolinea del nuovo treno Italo. Piazza Statuto e la Via Garibaldi, zona pedonale riservata allo shopping ed alle passeggiate in città. La stazione Metro XVII dicembre da dove potrai prendere la Metropolitana che ti condurrà in pochi minuti al Lingotto Fiere. Sia lo Juventus Stadium che lo Stadio Olimpico si trovano a pochissimi chilometri e sono raggiungibili dall'Hotel con autobus e tram urbani. Arrivi in auto? Meglio ancora! L'Hotel dispone di un'autorimessa interna collegata con comodi ascensori direttamente alla tua camera.



 Caratteristiche e finalità

Il Master di Alta Formazione MASGI® in Sistemi di Gestione Integrati per la Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza (corso qualificato AICQ-SICEV n.174), nasce dall’esperienza ventennale dei più prestigiosi e conosciuti consulenti e auditor a livello nazionale nei Sistemi di Gestione Integrati. 

Lo scopo del Master è quello di fornire competenze con taglio pratico su come definire, applicare, gestire e valutare un Sistema di Gestione Integrato per la Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza, in conformità alle norme ISO 9001:2015, ISO 14001:2015, ISO 45001:2018 ed ISO 50001:2018. 

La finalità pratica del master si concretizza tramite numerosi esempi applicativi relativi all'applicazione delle norme e alla realizzazione delle informazioni documentate e alle evidenze necessarie per attuare un sistema di gestione per la qualità, ambiente, energia e sicurezza, nonchè tramite numerosi casi di studio mirati a comprendere l'applicazione delle norme iso nel tessuto organizzativo aziendale unitamente agli adempimenti legislativi obbligatori. 

Il trasferimento delle competenze è realizzato mediante “laboratori pratici” in cui i partecipanti interagiscono continuamente con il team dei docenti per affinare o approfondire le loro competenze tecniche a seconda del background in possesso (ingegneri, architetti, economisti, tecnici della prevenzione, geologi, biologi, etc.). 

Tra gli obiettivi principali del master si annoverano quelli di creare le competenze, non solo teoriche, ma pratiche, necessarie per poter collaborare sia come libero professionista che come dipendente presso aziende sia private che pubbliche in ruoli fondamentali come quelli del HSE Manager e/o QHSE Manager per i quali il master MASGI è il primo e unico percorso formativo a livello nazionale a rilasciare tale la qualifica di - QHSE Integrated System Responsible Certificate - (corso qualificato AICQ-SICEV - registro n.174) e a consentire l'iscrizione al registro QHES-ISR presso AICQ-SICEV senza la necessità di ulteriori esami (essendo ISTUM certificata ISO 29990).

I dieci titoli conferiti dal master, tutti riconosciuti e accreditati in virtù degli accreditamenti di cui è in possesso la scuola ( 4 Corsi ISO 9001, ISO 14001, ISO 45001, ISO 50001, Lead Auditor e il QHSE Certificate tutti qualificati AICQ-SICEV, accreditato da ACCREDIA, firmatario degli accordi IAF MLA, secondo la UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2012), permettono al partecipante la più alta spendibilità curriculare, a livello nazionale e internazionale, nel mondo del lavoro o di riposizionarsi e migliorare fortemente le proprie competenze all’esito di mutamenti della propria carriera/attività professionale. 

Il bilanciamento del monte ore e del programma formativo del Master MASGI, grazie alla prestigiosa qualifica del master di AICQ-SICEV, inoltre, permettono di ottimizzare la tempistica di frequenza e conseguimento dei rispettivi titoli di Lead Auditor, evitando di ripetere per ogni schema (qualità, ambiente, sicurezza ed energia) il modulo Audit "UNI EN ISO 19011" (evitando così la ripetizione dei medesimi contenuti) finalizzando quest'ultimo modulo in maniera più efficace alla trattazione anche degli "audit integrati".

Completano il quadro di esclusività e di eccellenza del master il novero dei docenti (che sono tra i primi 10 iscritti al registro nazionale QHSE) costituito da professionisti di elevato spessore professionale ed esperienza, nonché eccellenti comunicatori capaci di gestire in un’ottica bidirezionale altamente interattiva le informazioni con l’aula. 

Infine, il master MASGI è valido anche come parte del percorso formativo previsto ai fini della certificazione HSE MANAGER ai sensi della UNI 11720:2018.

 Destinatari

DESTINATARI E SBOCCHI OCCUPAZIONALI

I destinatari del master di Alta Formazione in Sistemi di Gestione Integrati per la Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza di ISTUM, sono:

- dipendenti d’azienda e /o aziende che desiderino formare i propri collaboratori;

- laureati prevalentemente in: ingegneria, economia, biologia, architettura, geologia, tecniche della prevenzione negli ambienti e nei luoghi di lavoro, scienze ambientali, giurisprudenza, chimica, farmacia e medicina alla ricerca di un corso di alta formazione, riconosciuto ad accreditato, in tema di ISO 9001:2015, ISO 14001:2015, ISO 45001:2018 e ISO 50001:2018;

- diplomati con un’esperienza tecnica nel settore della qualità e/o ambiente e/o sicurezza e/o energia (formazione hse, formazione qhse, ruolo hse/qhse o ruolo nei sistemi di gestione) di almeno 2 anni certificabile dal curriculum vitae;

- professionisti che abbiano già frequentato un corso ISO 9001, oppure un corso ISO 14001, o un corso OHSAS 18001 e ISO 45001, intenzionati ad acquisire competenze integrate sui sistemi di gestione in conformità a tali nome ISO;

- consulenti e/o liberi professionisti intenzionati ad ampliare il bagaglio dei servizi offerti ai propri clienti;


Tipologia di Destinatari del master MASGI

Sviluppo professionale futuro

- dipendenti d’azienda e /o aziende che desiderino formare i propri collaboratori;

- laureati prevalentemente in: ingegneria, economia, biologia, architettura, geologia, tecniche della prevenzione negli ambienti e nei luoghi di lavoro, scienze ambientali, giurisprudenza, chimica, farmacia e medicina;

- diplomati con un’esperienza tecnica nel settore del master di almeno 2 anni certificabile dal curriculum vitae;

- consulenti e/o liberi professionisti intenzionati ad ampliare il bagaglio dei servizi offerti ai propri clienti;

- Responsabile del Sistema Qualità, Responsabile Ambientale, Responsabile Sicurezza;

- HSE Manager, QHSE Manager; HSE Supervisor; HSE Specialist; HSE Integrated System Responsible, Responsabile HSE, Coordinatore HSE;

- Lead Auditor/Valutatore Interno ed Esterno Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015 e Sicurezza OHSAS 18001:2007  e ISO 45001:2018 presso aziende clienti, fornitori o terze parti;

- Lead Auditor Sistemi di Gestione per l'Energia ISO 50001:2018;

- Progettista e consulente di sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001:2015, per l’Ambiente ISO 14001:2015 ed Energia ISO 50001:2018, per la Sicurezza OHSAS 18001:2007 e ISO 45001:2018 e di Sistemi di Gestione Integrati Qualità, Ambiente e Sicurezza;

- Responsabile della gestione degli aspetti ambientali ed energetici di un’azienda;

- Eco Manager, RSPP, ASPP;

- Certificatore Qualità ISO 9001:2015, Certificatore Ambientale ISO 14001:2015, Certificatore Sicurezza OHSAS 18001:2007 e ISO 45001:2018;

- Analista e Consulente sugli aspetti e impatti ambientale;

- Analista e Consulente relativamente all’identificazione e classificazione dei rischi per la sicurezza dei lavoratori;

- Personale Interno o Esterno degli Organismi di Certificazione;

- Consulente per la gestione e l’ottimizzazione dei processi aziendali; 

- Un novero consistente di altre posizioni sia come libero professionista che dipendente sia per aziende private che pubbliche;

 

 

 I poli didattici




 Calendario

Il Master di Alta Formazione in Sistemi di Gestione Integrati per la Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza, si svolge in formula week-end (6 sabati e domeniche accoppiati) per consentire la fruizione del percorso formativo sia a coloro che sono già occupati lavorativamente che a coloro che desiderino svolgere la propria formazione fruendo della comodità della formula week-end. 

La durata complessiva del master è di 100 ore (suddivise in 12 giornate da 8 ore + 1 giornata di 4 ore dedicata all’esame finale per la convalida delle competenze). 

Gli orari di lezione sono i seguenti: dalle ore 09.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30

I Poli didattici in cui si svolge il master sono: Milano, Torino, Padova, Bologna, Firenze, Roma, Bari e Cagliari.

CALENDARIO DEL MASTER

Sede/Mese

Aprile
2020

Maggio
2020

Giugno
2020

Luglio
2020

Esame Finale
(4 ore)

Milano
Aula 1 e 2

18, 19

09, 10
23, 24

13, 14
27, 28

11, 12

18 luglio 
2020

Roma
Aula 1 e 2

04, 05
18, 19

09, 10
23, 24

06, 07
20, 21

--

27 giugno 
2020

Torino

--

09, 10
23, 24

06, 07
20, 21

04, 05
18, 19

25 luglio 
2020

Padova

04, 05
18, 19

09, 10
23, 24

06, 07
20, 21

--

27 giugno 
2020

Bologna

--

09, 10
23, 24

06, 07
20, 21

04, 05
18, 19

25 luglio 
2020

Firenze

18, 19

09, 10
23, 24

13, 14
27, 28

11, 12

18 luglio 
2020

Bari

18, 19

09, 10
23, 24

13, 14
27, 28

11, 12

18 luglio 
2020

Cagliari

18, 19

09, 10
23, 24

13, 14
27, 28

11, 12

18 luglio 
2020

All’esito delle 12 giornate d’aula, è previsto un esame finale quale strumento di convalida delle competenze apprese dal partecipante. 

Tale esame verrà svolto da una commissione esaminatrice costituita dal Comitato Scientifico dei Docenti e consente il rilascio, unitamente agli attestati previsti, e previo superamento dello stesso, del Diploma di Master.

 

 

 Programma

 

Modulo / Relatori Qualificati

Argomento

Modalità di insegnamento T=Teoria; 

LP=Laboratorio Pratico; E=Esercitazioni

Modulo Qualità 

UNI EN ISO 9001:2015

Parte prima

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Aniello Meo;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Ing. Domenico Cataldo;

Dott. Luca Sechi;

Dott. Maurizio Michieli

 

 

Introduzione alla norma UNI EN ISO 9001:2015 

La famiglia delle norme ISO 9000 

Norma ISO 9000:2015 (termini e definizioni) 

Norma ISO 9004:2018 

 

La struttura di Alto Livello (HLS)

Contesto dell’Organizzazione (4., 4,1, 4.2, 4.3, 4.4 ISO 9001:2015)

Impostazione di un Sistema di Gestione per la Qualità: elementi di valutazione iniziali

Comprensione dell’organizzazione e del suo contesto.

Comprensione delle aspettative delle parti interessate; determinazione del campo di applicazione del sistema di gestione per la qualità e dei relativi processi.

T; Spiegazione della famiglia delle norme ISO 9001 e aspetti; 

T; LP; E; Individuazione pratica dei requisiti di un Sistema di Gestione per la qualità

Caso Pratico di Applicazione

T; LP; E; Esempio di determinazione di un contesto; tecniche di analisi del contesto: SWOT, PEST, Ishikawa, Porter, Matrice di materialità.

Modulo Qualità 

UNI EN ISO 9001:2015

Parte seconda

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Aniello Meo;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Ing. Domenico Cataldo;

Dott. Luca Sechi;

Dott. Maurizio Michieli

 

 

 

Leadership

Leadership e impegno (par.5.1 ISO 9001:2015)

Focalizzazione sul cliente (par.5.1.1 ISO 9001:2015)

Definizione e comunicazione della Politica della Qualità (par. 5.2 ISO 9001:2015)

Inquadramento delle responsabilità all’interno dell’organizzazione (par. 5.3 ISO 9001:2015)

T; LP; E; Esempi mansionario aziendale, requisiti minimi delle risorse;

Esempi di realizzazione della Politica per la Qualità;

Pianificazione e Risk Based Thinking

Il concetto di Risk Based Thinking;

Riferimenti alla ISO 31000:2009, ISO 31010, ISO 14971.

Strumenti per l’analisi del rischio: FMEA, FMECA.

Cenni al Business Continuity Management System (ISO 22301:2012) e alla sostenibilità economica (ISO 10014 e 55001).

Azioni per affrontare il Rischio e Opportunità (par. 6.1 ISO 9001:2015);

Obiettivi per la Qualità e Pianificazione per il loro raggiungimento (par. 6.2 ISO 9001:2015);

Pianificazione delle Modifiche (par. 6.3 ISO 9001:2015)

Processi di Supporto (Cap. 7 ISO 9001:2015)

Processo di individuazione delle risorse quali “persone”, “infrastrutture” e “ambiente per il funzionamento dei processi” (par. 7.1 ISO 9001:2015) 

Risorse per il monitoraggio e la misurazione (par. 7.1.5 ISO 9001:2015)

Focus sulla Competenza e Consapevolezza del personale (par. 7.2/7.3 ISO 9001:2015 e Rif. ISO 10018);

Processo di Comunicazione (par. 7.4 ISO 9001:2015);

Gestione, creazione e aggiornamento e controllo delle “informazioni documentate” (par. 7.5 ISO 9001:2015)

T; LP; E; Esempi di approccio connessi al Risk Based Thinking; esempi di impostazione di un SGQ in riferimento al RBT;

Esempio di definizione degli obiettivi per la qualità e modalità di monitoraggio e raggiungimento;

 

 

 

 

 

T; LP; E; Esempi applicativi connessi alla gestione delle risorse; individuazione e definizione delle informazioni documentate; Modalità applicative connesse alla gestione delle risorse connesse al monitoraggio e alla misurazione;

Modulo Qualità 

UNI EN ISO 9001:2015

Parte terza

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Aniello Meo;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Ing. Domenico Cataldo;

Dott. Luca Sechi;

Dott. Maurizio Michieli

 

Attività Operative (Cap. 8 ISO 9001:2015)

Pianificazione e controllo operativo (par. 8.1 ISO 9001:2015);

Requisiti per i prodotti e servizi (par. 8.2 ISO 9001:2015);

Progettazione e Sviluppo di prodotti e servizi (par. 8.3 ISO 9001:2015); 

Gestione delle forniture/Acquisti e Outsourcing, Qualifica dei fornitori (par. 8.4); 

Focus sull’Outsourcing e sulla catena di fornitura e rischi connessi (rif. Annex A);

Tenuta sotto controllo produzione ed erogazione dei servizi, identificazione e rintracciabilità, proprietà del cliente, preservazione, post-consegna (par. 8.5 e 8.6 ISO 9001:2015);

Controllo degli output non conformi (par. 8.7 ISO 9001:2015)

T; LP; E; Esempi di informazioni documentate (procedure) di realizzazione del prodotto e/o servizio; 

Case study relativi all’individuazione e gestione dei requisiti del cliente;

Esempi pratici applicativi delle attività connesse alla progettazione di un prodotto e/o servizio;

Esempi operativi di qualifica, selezione e gestione dei fornitori e gestione dell’outsourcing; 

Casi pratici ed esercitazioni su Piani Qualità;

Valutazione delle prestazioni (Cap.9 ISO 9001:2015)

Monitoraggio, Misurazione , Analisi e Valutazione dei Processi, Soddisfazione del cliente (par. 9.1 ISO 9001:2015);

Focus sulla soddisfazione del cliente con riferimenti alle norme ISO 10001, 10002, 10003, 10004;

Attività connesse all’Audit Interno (par. 9.2 ISO 9001:2015);

Riesame della Direzione (par. 9.3 ISO 9001:2015)

Miglioramento (Cap.10 ISO 9001:2015)

Attività connesse alla gestione del non conformità, azioni correttive e miglioramento continuo (par. 10.1, 10.2, 10.3 ISO 9001:2015)

T; LP; E; 

Casi pratici connessi alla gestione delle Non Conformità e Azioni Correttive;

Approccio al miglioramento continuo e soddisfazione del cliente;

Approfonditi casi di studio e simulazioni di attività di audit interno ed esterno;

Modulo Ambiente 

UNI EN ISO 14001:2015 

Parte prima

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Aniello Meo;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Ing. Domenico Cataldo;

Dott. Luca Sechi;

 

 

Legislazione Ambientale;

Breve focus sulla legislazione ambientale connessa all’applicazione della norma ISO 14001:2015

Focus sul d.lgs. 152/2006; 

Certificazione UNI EN ISO 14001 e convalida dichiarazione EMAS

Definizione di Sistema di Gestione Ambientale e EMAS;

La struttura della Norma UNI EN ISO 14001:2005.

Suddivisione della norme in punti e modalità operative

La famiglia delle Norme ISO 14000; 

T; LP; Spiegazione delle norme principali di riferimento nel contesto ambientale: testo unico 152/2006 e s.m.i., gestione rifiuti, ecc.;

T; Illustrazione dello schema di certificazione ISO 14001 e riferimenti all’EMAS

Individuazione e comprensione della Norme ISO 14001 e delle altre norme della famiglia ISO 14000;

Requisiti generali di un Sistema di Gestione Ambientale ai sensi della norme ISO 14001:2005: Definizione e comprensione del “Contesto”

Comprensione dell’organizzazione e del contesto rilevante per un’organizzazione al fine di conseguire i risultati del SGA (par. 4.1 ISO 14001:2015); 

Comprensione delle esigenze e delle aspettative delle parti interessate al SGA (par. 4.2 ISO 14001:2015);

Determinazione del campo di applicazione del SGA (par. 4.3 ISO 14001:2015);

Sistema di Gestione Ambientale (par. 4.4 ISO 14001:2015);

T; LP; Esempio di individuazione del contesto e alla natura multidimensionale dello stesso ai fini dell’impostazione di un SGA;

Valutazione vincoli ed opportunità in riferimento agli outcomes previsti: rafforzamento prestazioni ambientali, conformità ai requisiti, raggiungimento degli obiettivi;

Leadership

Leadership e impegno (par. 5.1 ISO 14001:2015);

Politica Ambientale (par. 5.2 ISO 14001:2015);

Ruoli, Responsabilità e autorità (par. 5.3 ISO 14001:2015);

T; LP; E; Esempi applicativi del nuovo concetto di leadership connesso al SGA, nonché dell’assicurazione delle risorse umane, tecniche ed economiche;

Esempi di politica ambientale;

Modulo Ambiente 

UNI EN ISO 14001:2015 

Parte seconda

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Aniello Meo;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Ing. Domenico Cataldo;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Luca Sechi;

 

Pianificazione

Azioni per affrontare rischi ed opportunità (par. 6.1.1 ISO 14001:2015);

Definizione Aspetti Ambientali e obblighi di conformità (par. 6.1.2 e 6.1.3 ISO 14001:2015);

Connesse attività di pianificazione del SGA (par. 6.1.4 ISO 14001:2015);

Definizione, pianificazione e modalità di raggiungimento degli obiettivi del SGA (par. 6.2 ISO 14001:2015);

T; LP; E; Esempio applicativo dall’analisi del contesto alla pianificazione del SGA con logica risk-based;

case study identificazione aspetti ambientali, valutazione loro significatività, modalità di attuazione e gestione della compliance normativa, definizione di rischi e opportunità; definizione finale degli obiettivi del SGA;

Processi di Supporto (Cap. 7 ISO 14001:2015)

Processo di individuazione delle risorse quali “persone”, “infrastrutture” e “ambiente per il funzionamento dei processi” (par. 7.1 ISO 14001:2015) 

Risorse per il monitoraggio e la misurazione (par. 7.1.5 ISO 14001:2015)

Focus sulla Competenza e Consapevolezza del personale (par. 7.2/7.3 ISO 14001:2015 e Rif. ISO 10018);

Processo di Comunicazione (par. 7.4 ISO 14001:2015);

Gestione, creazione e aggiornamento e controllo delle “informazioni documentate” (par. 7.5 ISO 14001:2015)

Attività Operative (Cap. 8 ISO 14001:2015)

Pianificazione e controllo operativo (par.8.1 ISO 14001:2015);

Preparazione e risposta alle emergenze (par.8.2 ISO 14001:2015);

T; LP; E; Richiamo di Esempi applicativi connessi alla gestione delle risorse; individuazione e definizione delle informazioni documentate; Modalità applicative connesse alla gestione delle risorse connesse al monitoraggio e alla misurazione;

Esempio di attività connesse al controllo operativo e alla preparazione e risposta alle emergenze;

Modulo Ambiente 

UNI EN ISO 14001:2015 

Parte terza

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Aniello Meo;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Ing. Domenico Cataldo;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Luca Sechi;

Valutazione delle prestazioni (Cap.9 ISO 14001:2015)

Monitoraggio, Misurazione , Analisi e Valutazione dei Processi (par. 9.1 ISO 14001:2015);

Attività connesse all’Audit Interno (par. 9.2 ISO 14001:2015);

Riesame della Direzione (par. 9.3 ISO 14001:2015)

Miglioramento (Cap.10 ISO 14001:2015)

Attività connesse alla gestione del non conformità, azioni correttive e miglioramento continuo (par. 10.1, 10.2, 10.3 ISO 14001:2015)

T; LP; E; 

Realizzazione e casi pratici sulla gestione delle Non Conformità ed Azioni Correttive;

Approccio al miglioramento continuo;

Approfonditi casi di studio applicativi delle attività di audit interno ed esterno;

Modulo Energia 

UNI CEI EN ISO 50001:2018

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dr. Luca Leonardi;

Ing. Giovanni Longo;

Ing. Tiziano Terlizzese;

Dott.ssa Erika Castelli;

 

I Sistemi di Gestione dell’Energia secondo la ISO 50001

La struttura della norma ISO 50001:2018;

I requisiti della norma ISO 50001:2018;

Scopo e finalità applicative;

Termini e definizioni;

Contensto, parti interessate e scopo del Sistema di Gestione per l’Energia;

Politica per l’Energia;

Pianificazione del Sistema di Gestione per l’Energia:

- azioni per affrontare rischi o opportunità;

- obiettivi del sistema di gestione per l’energia;

- obblighi legislativi;

- energy review;

- energy performance indicators;

- energy baseline;

Processi di supporto al sistema di gestione per l’energia;

Pianificazione e controllo del sistema di gestione per l’Energia;

- Progettazione;

- Acquisti;

Valutazione delle prestazioni e miglioramento del sistema di gestione per l’energia;

T; LP; disamina dei punti salienti della ISO 50001 e dei Sistemi di gestione dell’Energia

Modulo Sicurezza 

ISO 45001:2018 
D.lgs. 81/2008

Parte prima

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Aniello Meo;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Dott. Luca Sechi;

 

 

Legislazione settore Sicurezza: Panorama normativo

D.lgs 81/08 e S.M.I.;

Check list legislativa settore sicurezza;

Sistema di Gestione per la Salute e La sicurezza dei Lavoratori;

Organigramma del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP, RLS, etc);

Modulo valido come aggiornamento RSPP (multiateco) in riferimento agli accordi Stato-Regioni vigenti;

 

T; LP; breve disamina delle principali norme in tema di sicurezza a partire dal D.lgs. 81/08 e operatività pratica con check list normative

Requisiti Generali di Un Sistema di Gestione per la Salute e la Sicurezza par. 4.1 ISO 45001:2018

La struttura della norma ISO 45001:2018

Approfondimento della norma per punti;

Il Sistema di Gestione per la Sicurezza tra d.lgs. 81 e ISO 45001:2018

Benefici e vantaggi competitivi;

La figura del HSE e QHSE Specialist e Manager; 

L'operatività connessa al ruolo dell'HSE Manager;

T; LP; Illustrazione della struttura della norma ISO 45001 tramite attività di analisi, commenti e discussioni interattive;

Identificazione delle modalità di integrazione tra Sistemi di Gestione per la Sicurezza e Qualità e Ambiente

Requisiti generali di un Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza dei lavoratori ai sensi della norma ISO 45001:2018: Definizione e comprensione del “Contesto”

Comprensione dell’organizzazione e del contesto per un’organizzazione al fine di conseguire i risultati del SGSSL (par. 4.1 ISO 45001:2018);

Comprensione delle esigenze e delle aspettative delle parti interessate al SGSSL (par. 4.2 ISO 45001:2018);

Determinazione del campo di applicazione del SGSSL (par. 4.3 ISO 45001:2018);

Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza dei Lavoratori (par. 4.4 ISO 45001:2018);

Leadership

Leadership e impegno (par. 5.1 ISO 45001:2018);

Politica per la Sicurezza (par. 5.2 ISO 45001:2018);

Ruoli, Responsabilità e autorità nell’organizzazione (par. 5.3 ISO 45001:2018);

Consultazione e partecipazione dei lavoratori (par. 5.3 ISO 45001:2018);

T; LP; E;

Esempio di individuazione del contesto ai fini dell’impostazione di un SGSL;

Valutazione vincoli ed opportunità in riferimento agli outcomes: rafforzamento prestazioni, conformità ai requisiti, raggiungimento degli obiettivi;

Esempi applicativi del nuovo concetto di leadership connesso al SGSSL, nonché dell’assicurazione delle risorse umane, tecniche ed economiche;

Esempi di politica di un Sistema di Gestione per la Sicurezza; Ruolo e modalità di consultazione e partecipazione dei lavoratori al SGSSL;

Modulo Sicurezza 

ISO 45001:2018 
D.lgs. 81/2008

Parte seconda

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Aniello Meo;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Dott. Luca Sechi;

Pianificazione

Identificazione dei pericoli e valutazione delle azioni per affrontare rischi ed opportunità (par. 6.1.2 ISO 45001:2018);

Determinazione degli aspetti legali ed altri requisiti (6.1.3 ISO 45001:2018);

Connesse attività di pianificazione del SGSSL (par. 6.1.4 ISO ISO 45001:2018);

Pianificazione per il raggiungimento degli obiettivi del SGSSL (par. 6.2 ISO 45001:2018);

Processi di Supporto (Cap. 7 ISO 45001:2018)

Risorse del SGSSL (par. 7.1 ISO 45001:2018)

Focus su Competenza e Consapevolezza (par. 7.2/7.3 ISO 45001:2018)

Processo di Comunicazione (par. 7.4 ISO 45001:2018);

Gestione, creazione e aggiornamento delle “informazioni documentate” (par. 7.5 ISO 45001:2018);

T; LP; E;

Esempio applicativo dall’analisi del contesto alla pianificazione del SGSSL con logica risk-based;

case study identificazione pericoli, valutazione dei rischi, modalità di attuazione e gestione della compliance normativa, definizione di rischi e opportunità;

definizione finale degli obiettivi del SGSSL;

Richiamo di esempi applicativi connessi alla gestione delle risorse;

Individuazione e definizione delle informazioni documentate;

Modalità applicative connesse alla gestione delle risorse connesse al monitoraggio e alla misurazione;

Modulo Sicurezza 

ISO 45001:2018 
D.lgs. 81/2008

Parte terza

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Aniello Meo;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Dott. Luca Sechi;

Attività Operative

Pianificazione e controllo operativo, eliminazione dei pericoli e riduzione dei rischi (par.8.1.1 e 8.1.2 ISO 45001:2018);

Gestione del cambiamento e Approvvigionamento (par. 8.1.3 e 8.1.4 ISO 45001:2018);

Preparazione e risposta alle emergenze (par.8.2 ISO 45001:2018);

Valutazione delle prestazioni e Miglioramento

Monitoraggio, Misurazione , Analisi e Valutazione dei Processi (par. 9.1 ISO 45001:2018);

Audit Interno (par. 9.2 ISO 45001:2018);

Riesame della Direzione (par. 9.3 ISO 45001:2018)

Attività connesse alla gestione delle N.C., A.C. e miglioramento continuo (par. 10.1, 10.2, 10.3 45001:2018)

T; LP; E;

Attività di pianificazione e di controllo operativa per il SGSSL ed esempi relativi all’eliminanazione o riduzione dei rischi;

- Approfonditi casi di studio e simulazione di audit interno ed esterno per il SGSSL;

- Attività relativa alla preparazione e alla risposta alle emergenze;

- Esempi pratici di rilevazione e applicazione di N.C., incidenti, Azioni Correttive e Azioni Preventive in un Sistema di Gestione per la Sicurezza;

- Esempi pratici sulla redazione di un Riesame per la Direzione in un Sistema di Gestione per la Sicurezza;

Modulo Auditor in conformità alla UNI EN ISO 19011:2018

Parte prima

CORSI RICONOSCIUTI 

AICQ-SICEV

n.91, n.92, n.117 e n.232 

Lead Auditor 40 ore Qualità, Ambiente, Sicurezza e Auditor 24 ore Energia

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Aniello Meo;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Dott. Luca Sechi;

Dott. Maurizio Michieli;

Auditor di Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza.

La Norma ISO 19011:2018

Analisi della struttura e delle finalità

Inquadramento della struttura normativa della serie ISO/IEC 17000

I Principi di un Programma di Audit;

Definizione obiettivi;

Attuazione dell’audit;

Monitoraggio e riesame del programma;

Realizzazione di un Audit;

Tecniche di Intervista;

Le Evidenze oggettive;

Le relazioni interpersonali e la comunicazione;

Le liste di riscontro;

Le non conformità e le osservazioni;

Le azioni correttive e preventive;

Preparazione dei rapporti;

La riunione di chiusura;

Attività conseguenti all’Audit;

Competenze degli Auditor;

Requisiti e Qualificazione;

Modalità di Mantenimento delle competenze;

T; LP; E; Analisi dei punti critici della norma ISO 19011:2018;

Finalità di un audit;

Inquadramento delle Norme ISO/IEC 17000

- Esempi pratici di programmi di audit: modalità di realizzazione, requisiti e finalità;

- Analisi e casi pratici di realizzazione di audit; tecniche e modalità di conduzione; creazione ed esame di rapporti di verifica ispettiva;

- Valutazione delle competenze degli auditor: realizzazione di esempi e casi pratici

Modulo Auditor in conformità alla UNI EN ISO 19011:2018

Parte seconda

CORSI RICONOSCIUTI 

AICQ-SICEV

n.91, n.92, n.117 e n.232 

Lead Auditor 40 ore Qualità, Ambiente, Sicurezza e Auditor 24 ore Energia

Dott. Massimiliano D’Ambrosio;

Dott. Flavio Stella;

Ing. Davide Biasco;

Dott. Andrea Turetta;

Ing. Barbara Tamiozzo;

Dott. Aniello Meo;

Dott. Giovanni Longo;

Dott. Roberto Tulifero;

Dott. Luca Sechi;

Dott. Maurizio Michieli;

Simulazione di un audit Integrato Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza ai sensi della norma UNI EN ISO 19011:2018

Laboratorio pratico con i partecipanti suddivisi in gruppo per realizzare un gruppo di audit e un team aziendale sottoposto ad audit

T; LP; E; Attività di simulazione di un audit. 

L’aula verrà divisa in gruppi che si avvicenderanno nelle posizioni di gruppo di valutazione (auditor) e gruppo sottoposto ad audit (azienda). 

Lo scopo è quello di trasmettere in modo concreto le capacità di audit su un sistema di gestione integrato.

 

 

 Titoli e spendibilità

All’esito del conseguimento del monte ore minimo del 70%, per i partecipanti in regola con la posizione amministrativa, verrà rilasciato (in doppia lingua italiano/inglese) il 

DIPLOMA DI MASTER IN:

SISTEMI DI GESTIONE INTEGRATI QUALITA’, AMBIENTE, ENERGIA e SICUREZZA
QHSE Integrated System Responsible Certificate - Master Qualificato AICQ-SICEV Reg. n.174* 

Valido come parte del percorso formativo ai fini della UNI 11720:2018 per la certificazione dell'HSE MANAGER

Tale certificate, il primo a livello nazionale con qualifica AICQ-SICEV, costituisce, ad oggi, un'esclusiva qualifica curriculare di settore in ambito HSE e QHSE e consente (senza la necessità di un ulteriore esame: N.B. Non è necessario un ulteriore esame solo per le aziende, come ISTUM, in possesso da almeno un anno della certificazione ISO 29990 o 21001 rif. Regolamento RG 03-01, pag 12/17, pubblicato sul sito www.aicqsicev.it raggiungibile cliccando qui) l'iscrizione al registro QHSE (QHES-ISR) presso AICQ-SICEV.

Unitamente al Diploma verranno rilasciati i seguenti attestati anch'essi in doppia lingua (italiano/inglese):

  • Lead Auditor 40 ore (interno ed esterno) di Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001:2015 / ISO 19011 **;
  • Lead Auditor 40 ore (interno ed esterno) di Sistemi di Gestione Ambientali ISO 14001:2015 / ISO 19011 **;
  • Lead Auditor 40 ore (interno ed esterno) di Sistemi di Gestione per la Sicurezza ISO 45001 / ISO 19011 **;
  • Lead Auditor 24 ore (interno) di Sistemi di Gestione per l’Energia ISO 50001:2018 / ISO 19011 **;
  • Consulente e Progettista di Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001:2015;
  • Consulente e Progettista di Sistemi di Gestione Ambientali ISO 14001:2015;
  • Consulente e Progettista di Sistemi di Gestione Sicurezza ISO 45001;
  • Consulente e Progettista di Sistemi di Gestione per l'Energia ISO 50001:2018;
  • Aggiornamento Formativo Sicurezza D.lgs. 81/08 e s.m.i; *** Attestato Rilasciato da O.P.N. EFEI;

Il primo percorso formativo a livello nazionale che rilascia tale qualifica (Master QHSE Integrated System Responsible Certificate qualificato da AICQ-SICEV reg. n.174

** Corsi Qualificati AICQ-SICEV (Registro n.91, 92, 117 e 232), indispensabile per attribuire valore “formale” ai titoli e spendibilità a livello nazionale e internazionale. AICQ-SICEV è il primo organismo nazionale in tema di Certificazione delle Competenze del Personale accreditato da ACCREDIA, che è l'unico accreditamento nazionale che consente la validità e la spendibilità più ampia dei titoli a livello internazionale secondo la UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2012

** Valido come crediti formativi/aggiornamento per la Sicurezza ai sensi del D.lgs. 81/2008 e S.m.i.
(Aggiornamento ASPP/RSPP a 40 ore)
Responsabile del Rilascio è O.P.N.EFEI (http://opnefeitalia.org/

 

Il Master MASGI di Alta Formazione in Sistemi di Gestione Integrati Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza® in virtù degli accreditamenti che possiede e rilascia ai partecipanti all’esito del percorso formativo, gode di una concreta spendibilità nel mondo del lavoro.

Il diploma e e gli attestati sono rilasciati da ISTUM in qualità di azienda certificata ISO 9001:2015 (Sistema di gestione per la Qualità) con accreditamento nel settore EA 37 (Formazione)  e certificata ISO 29990:2011 con il seguente scopo: “Progettazione, direzione ed erogazione di corsi di formazione e master di alta formazione manageriale, continua, professionale, aziendale, specialistica, riconosciuta e di orientamento professionale post formativo dei partecipanti”.

Tale aspetto conferisce riconoscimento e titolo di preferenza fondamentale per acquisire un vantaggio competitivo stabile da parte del professionista nel momento in cui propone la sua candidatura all’aziende, potendo contare su competenze definite e certificate al massimo livello sia in ambito nazionale che internazionale.

Ulteriore elemento distintivo di grande utilità, è costituito dal grande novero di aziende sul territorio nazionale, sempre in crescita, che accreditano i Master di Alta Formazione di ISTUM, quale elemento di garanzia della qualità della formazione erogata, in quanto conforme agli scopi dei partners aziendali nella ricerca di profili che posseggano specifici requisiti formativi.

Il master MASGI®, inoltre, è il primo master a livello nazionale che rilascia la qualifica di QHSE Integrated System Responsible (qualificato da AICQ-SICEV reg. n.174 già dal 2017), al fine di poter spendere le proprie competenze in modo concreto nel mondo del lavoro e per completare e qualificare le figure professionali più ricercate nell’ambito del QHSE e HSE Management, ovvero i contesti professionali in cui sono presenti i ruoli più ricercati nel mondo dei sistemi di gestione integrati qualità, ambiente, energia e sicurezza. Tale qualifica, infine, permette l’iscrizione (senza un’ulteriore esame: N.B. Non è necessario un ulteriore esame solo per le aziende, come ISTUM, in possesso da almeno un anno della certificazione ISO 29990 o 21001 rif. Regolamento RG 03-01, pag 12/17, pubblicato sul sito www.aicqsicev.it raggiungibile cliccando qui) al registro dei QHSE (QEHS-ISR) tenuto da AICQ-SICEV e rappresenta un concreto elemento di “esclusività” di cui gode tale percorso formativo, primo a livello nazionale, i cui docenti sono tra i primi 10 iscritti all’omonimo registro.


 Quota di partecipazione

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

La quota di partecipazione al master di Alta Formazione in Sistemi di Gestione Integrati Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza, è pari a € 2.200,00 oltre iva ( totale € 2.684,00 ).

Tale quota comprende la partecipazione alle 13 giornate didattiche del master, la fruizione del servizio di placement di ISTUM Human Resources (per i richiedenti all'atto dell'iscrizione), nonché il materiale didattico composto da slides e dispense in formato digitale e cancelleria.

 

MODALITA’ E TERMINI DI PAGAMENTO

All’esito dell’iscrizione al master, dopo il superamento delle selezioni di accesso gratuite, è previsto un acconto sulla quota di partecipazione pari a € 400,00 oltre iva ( per un totale di € 488,00 ), da versare contestualmente all'invio della scheda di iscrizione e due rate di pari importo da corrispondersi con la seguente tempistica tramite bonifico bancario:

1°rata € 900,00 oltre iva (totale € 1.098,00 iva inclusa) entro il 25/03/2020;

2°rata € 900,00 oltre iva (totale € 1.098,00 iva inclusa) entro il 30/05/2020;

 

ISCRIZIONE DIPENDENTI / COLLABORATORI di AZIENDE / ENTI / STUDI

Per Enti/Studi/Aziende che desiderino iscrivere i propri collaboratori/dipendenti al master è prevista una procedura di iscrizione diretta semplificata nonché una quota di iscrizione ridotta per iscrizioni multiple.

Per effettuare la richiesta d’iscrizione, gratuita e non vincolante, da parte di Enti/Studi/Aziende è necessario inviare una email all’indirizzo: aziende@istum.it oppure compilare l’apposita form. 

Compila il form per Aziende

 ISTUM Human Resources

A seguito del conseguimento del Diploma e degli attestati previsti dal Master, ISTUM Human Resources, società di ricerca e selezione del personale del gruppo ISTUM autorizzata dall'ANPAL, si attiva, unitamente ai propri partners,  nella ricerca di opportunità di sviluppo professionali per i partecipanti in linea con tali caratteristiche.

Alla fase di Placement, infatti, l’Istituto di Studi di Management ISTUM pone una specifica attenzione non solo relativamente al monitoraggio delle opportunità lavorative di inserimento migliori per i partecipanti ma anche selezionando con attenzione le aziende più in linea con gli obiettivi del master.

Inoltre, i docenti svolgono una preziosa attività di orientamento dei partecipanti, dedicando momenti specifici alle possibilità di inserimento lavorative più indicate a seconda del background, delle competenze e delle attitudini.

Nello specifico, le attività di placement svolte da ISTUM, a cui è possibile accedere unicamente manifestando il proprio interesse in fase di iscrizione, si realizzano attraverso:

  • Presentazione dettagliata dei profili dei partecipanti alle aziende partners di ISTUM alla fine del master mirata alla promozione della spendibilità curriculare; ove possibile e coerente con le caratteristiche del partecipante, tale attività potrebbe trasformarsi, previa disponibilità delle aziende e della compatibilità del profilo del candidato con quanto richiesto dalle stesse, in un’opportunità di tirocinio/stage formativo della durata di 3-6 mesi;
  • Inserimento del profilo del partecipante nel proprio database classificato in clusters utili a permetterne una consultazione immediata da parte delle aziende partners di ISTUM che sono alla ricerca di collaborazioni;

Fiore all’occhiello delle attività di assessment post-master di ISTUM è l’attività di “Assessment individuale” svolto con Head Hunter e HR Professional di ISTUM HUMAN RESOURCES.

Tale approfondita attività si propone di:

- Fornire un’adeguata consulenza sulla redazione del curriculum vitae;

- Realizzare un bilancio delle competenze acquisite durante il Master;

- Fornire consulenza relativamente alle possibilità di sviluppo professionale dopo il Master;

- Illustrare le modalità di corretto approccio ai colloqui di selezione;

Al termine dell’attività di “Assessment individuale” viene fornito un output finale in merito punti di forza e alle aree di miglioramento relative al cv e al candidato.

 

 

 Prenotati alle selezioni

Per la partecipazione al master è prevista una selezione di accesso gratuita che puó essere prenotata tramite il form sottostante.

Il form di selezione permette di scegliere innanzitutto la sede dove si vuole svolgere la prova (che non necessariamente deve coincidere con quella in cui si vorrà successivamente frequentare il master) e di inserire una serie di dati anagrafici e curriculari per consentire una prima valutazione della corrispondenza degli obiettivi del candidato con il master prescelto.

Una volta effettuata la prenotazione della selezione gratuita di accesso al master, la segreteria di Istum provvederà a contattare il partecipante entro 48 ore per confermare l'appuntamento e per fornire tutte le informazioni eventualmente necessarie su contenuti e modalità del master.

La selezione, della durata media di 40 minuti, si effettua con la seguente modalità:

  • test di valutazione della predisposizione del partecipante a frequentare il master (per il quale non è necessario uno studio specifico per poter rispondere alle domande in quanto trattasi di un test di rilevazione a risposta multipla per comprendere gli obiettivi del candidato);
  • colloquio individuale con i responsabili del Comitato Scientifico del Master al fine di comprendere e valutare correttamente la corrispondenza degli obiettivi del candidato a quelli del master prescelto nonchè le possibilità occupazionali post-formazione;

All'esito della selezione, entro 3gg lavorativi, il Comitato Scientifico di ISTUM, provvederà a ulteriormente valutare la corrispondenza tra gli obiettivi del professionista con quelli del master e a comunicarne all'interessato l'esito affinchè quest'ultimo, nella tempistica media di 7gg lavorativi dalla ricezione della scheda di iscrizione, possa valutare con adeguata serenità la decisione di convalidare la propria iscrizione.

E' garantito, in ogni caso, a tutti i partecipanti, il diritto di recesso nei tempi e nelle forme indicate nella scheda di iscrizione.

AVVERTENZE

Alla selezione il candidato dovrà presentarsi munito di Curriculum Vitae aggiornato.

Dati anagrafici

INFORMATIVA PRIVACY

ISTUM Srl, in qualità di Titolare del trattamento per il sito www.istum.it, dichiara che il trattamento dei dati personali da lei forniti viene svolto nel rispetto di quanto stabilito dal Regolamento UE 2016/679 sulla tutela dei dati personali. I suoi dati, pertanto non saranno comunicati o diffusi a terzi salvo che per gli adempimenti connessi agli obblighi normativi e per essi, in ogni caso, potrà esercitare in qualsiasi momento i suoi diritti ai sensi dell’art.15 del GDPR così come indicato nell’ informativa completa presente all’ indirizzo: https://www.istum.it/index.php?cat=privacy.

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa completa e di fornire il consenso al trattamento dei miei dati personali ex art.13 del Regolamento UE n. 2016/679. ("Obbligatorio" per poter trattare i suoi dati personali con la finalità di poterla contattare telefonicamente, a mezzo mail o sms, per fornire le informazioni relative ai servizi da lei richiesti) - (Leggi informativa)

Consenso Specifico per finalità di marketing diretto tramite newsletter ISTUM relative alle nostre attività di formazione (facoltativo) - (Leggi informativa)

All'esito dell'invio di questa form provvederemo a contattarla quanto prima per confermarle l'appuntamento e per fornirle tutte le eventuali ed ulteriori informazioni che le necessitano.



 Torna al menu



 I docenti

Il corpo docenti del Master di Alta Formazione MASGI in Sistemi di Gestione Integrati Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza, è costituito da professionisti con oltre venti anni di esperienza come consulenti, auditor e direttori d'azienda e come formatori professionali per manager e personale d'azienda.
L'apporto di un corpo docente elevatamente qualificato come quello di ISTUM permette di raggiungere un grado di competenze pratiche e di riconoscibilità nel mercato del lavoro che costituisce un tratto distintivo di primissimo livello.

I Master Executive

MASGI®

Master MASGI in Sistemi di Gestione Integrati Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza®: QHSE Management
100 ore / 12 giorni

MASPM®

Master Executive MASPM in Project Management®
80 ore / 10 giorni

MAGIM®

Master MAGIM in Giurista Internazionale
d'Impresa
®
100 ore / 12 giorni

MASRI®

Master MASRI in Gestione, Sviluppo, Amministrazione e Formazione delle Risorse Umane®
100 ore / 12 giorni

MASDI®

Master MASDI in Direzione e Amministrazione delle Risorse Umane®
80 ore / 10 giorni

MASRE®

Master MASRE in Risorse Umane: Social & Digital Media Recruiting®
80 ore / 10 giorni

MAMS®

Master MAMS in Management Farmaceutico: Marketing, Market Access and Sales®
100 ore / 12 giorni

MEMA®

Master MEMA in Management Farmaceutico: Medical Scientific Liaison (MSL) e Medical Advisor (MA)®
80 ore / 10 giorni

MASCOM

Master MASCOM in Compliance: D.lgs. 231 e Applicazioni HSE
100 ore / 12 giorni